IL MIRACOLO DELL’EPIFANIA

KARIBU vi vuole augurare una buona festa dell’Epifania condividendo con vuoi la commovente storia di U.,un ragazzo di 27 anni proveniente dal Bangladesh ed ospite dello SPRAR KARIBU di Roccagorga.
U. è arrivato in KARIBU nel 2016 ed è stato subito diagnosticato di un tumore, un carcinoma non operabili, che lo avrebbe permesso di vivere solo per altri 4 mesi.
L’equipe multidisciplinare dello SPRAR KARIBU di Roccagorga si è rifiutata di lasciare morire U e ha iniziato a lottare per consentirgli di rimanere ancorato con fede al prezioso dono della vita.
Dopo 3 anni di intensa lotta, la tac è finalmente pulita e U. potrà tornare a sentirsi “normale”.
Per questo miracolo della vita, ringraziamo il nostro CREATORE che non cessa di compiere miracoli anche attraverso la scienza; a U. che non ha mai perso la Fede e la Speranza; a tutta la grande famiglia KARIBU che lavora con amorevole passione; ed a tutte le persone che continuano a credere nel nostro sistema d’accoglienza che nel suo piccolo compie delle piccole gesta d’AMORE.
Il nostro più grande augurio per U è “che possa trovare un lavoro dignitoso e che non finisca sotto una macchina mentre pedala la bici alle 4 di mattino andando a lavorare per pochi spicci” (Fabiana Bozza, assistente sociale KARIBU).
Un Grazie speciale a tutta la Squadra Multidisciplinare SPRAR Roccagorga, Dott.ssa Melissa Palumbo , Responsabile del Progetto, Dott.ssa Fabiana Bozza , Assistente Sociale, Dott.ssa Sara Pannozzo, insegnante d’Italiano, Dott. Fernando Asr Faustinella, Alma Meggie Musyawa, mediatrice culturale.